sabato 4 dicembre 2010

DETTO....FATTO... IL KRANZ (DEBORAH)


Forse ve l'avevo già ma ve lo ripeto lo stesso, la colazione è per me il momento più bello della giornata e la maggior parte delle mie preparazioni culinarie si ispira a questo momento, sicchè qualche giorno fa, passando dal Nanni sono incappata nel mitico Kranz, appena l'ho visto è stato subito amore!!! Lo so che non è un tipico dolce da colazione ma io accanto ad un bel cappuccino fumante col freddo che fa ultimamente ce lo vedevo (e sentivo:-) ) proprio bene. La prima volta lo vidi da lui ma la ricetta  mi sembrava troppo difficile per me, e le dosi erano enormi, quindi lasciai perdere, ma il Nanni mi ha ridato la speranza di farcela! Leggendo la ricetta mi sono accorta di avere tutto in casa tranne i canditi, che ho sostituito con delle golose gocce di cioccolato, e la scorza d'arancia, che ho sostituito con quella del mandarino.
La pasta sfoglia l'avevo fatta da poco con la ricetta presa qui, e devo dire che mi son trovata proprio bene, quindi mi sono messa all'opera:
 
Ingredienti:
Pasta sfoglia 300 gr
Farina (W300) 300 gr (70% Manitoba 30% farina da pizza)
Latte 75 gr
Lievito 7 gr
Malto 1 cucchiaino
Uova 2 grandi (+1 piccolo per spennellare)
Zucchero 50 gr
Burro 100 gr
Scorza grattugiata di 1/2 arancio
Uvetta 150 gr
Arancio e cedro canditi 100 gr in tutto
Zucchero in granella
Sale un pizzico

Procedimento:
Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido, aggiungere il malto e, con un poco di farina presa dal totale, fare una pastella, coprire e mettere a riposare fino al raddoppio (circa un'oretta).
Tirare fuori il burro dal frigo, schiacciarlo ed ammorbidirlo e grattugiarci sopra la scorza dell'arancia.
Nella ciotola della planetaria rovesciare l'impasto lievitato ed aggiungere un uovo alla volta leggermente sbattuto e metà zucchero, alternandolo con la farina (lasciarsene da parte un po' setacciata per incordare) ed impastando bene prima di aggiungere un altro ingrediente.
Per ultimo aggiungere il sale e la farina setacciata.
Aggiungere il burro morbido con le scorze d'arancio un po' alla volta e farlo assorbire bene.
 
Imburrare una ciotola e riporvi l'impasto,con la chiusura sotto, far riposare per 30' a temperatura ambiente, dopodichè coprire co pellicola e mettere in frigo a 5° per 12-18 ore.
Togliere dal frigo e dare un giro di pieghe di tipo 2,  far lievitare di nuovo per 15' e passare alla formatura.

Stendere la pasta brioche e la pasta sfoglia in due rettangoli di circa 30x25 ciascuno e tagliarli a strisce di 10x25 (si dovranno ottenere cioè 3 rettangoli di sfoglia e 3 di pasta brioche), iniziare a formare il Kranz con uno strato di pasta brioche, spennellarlo con l'uovo sbattuto e cospargerlo con i canditi e l'uvetta ( io gocce di cioccolato e uvetta), sovrapporre uno strato di pasta sfoglia e proseguire nello stesso modo.

Terminare con uno strato di pasta sfoglia lasciato libero dalla farcitura, trasferire il Kranz su una placca ricoperta di carta da forno ed appiattirlo un po' con il mattarello, Nanni suggerisce di aiutarsi con un foglio di pellicola, se gli avessi dato retta....
Afferrare il dolce alle estremità e torcerlo per bene per il lato lungo.
Spennellare con l'uovo rimasto ed infornare a 180° per 40'.
Nanni dice a quesrto punto di sfornare, lasciar raffreddare e conservare in un sacchetto di plastica.... beato lui se c'è riuscito! In casa mia non è stato possibile, il Kranz è stato polverizzato nel giro di poche ore, e caldo addirittura!!!

12 commenti:

  1. Che meraviglia Deborah. Io lo mangerei molto volentieri ora :-)
    Fabio

    RispondiElimina
  2. Che ho fatto!!!!! ho fatto venir fuori il mostro che era dentro di lei ,i lievitati. E una meraviglia .

    RispondiElimina
  3. Fabio te lo rifaccio volentieri, ma in cambio voglio una dose di Mandorlella:D


    Simo hai fatto la tua a insegnarmi, sono già alla TV a guardare i lievitati di Montersino!!!!

    RispondiElimina
  4. ....Oh ciccina bella...ma anche io ne mangerei un po' a colazione , ma anche ora!!!!Buon weekend...baci

    RispondiElimina
  5. Il titolo dice già tutto: "detto fatto... il Kranz". Così, come se nulla fosse.
    Ma un Kranz non si improvvisa, lo sappiamo tutti: solo la nuora di Simonetta può tirarlo fuori con un detto-fatto!!!

    Bravissima Deborah, sei un mostro di bravura!

    RispondiElimina
  6. Aspettare la colazione?No, noi l abbiamo fatto fuori subito a merenda

    RispondiElimina
  7. Deborah.. e' fantastico !! bello e aime' credo pure buono..!! Rosico mi piace molto.
    Alessandra

    RispondiElimina
  8. Questo Kranz ha avuto un successo inaspettato, io l'ho fatto solo perchè mi volevo cimentare in una preeparazione un pò lunghina e che richiedesse una bella manualità, ma non mi è piaciuto come ad esempio la Super treccia briochosa alla Nutella che replicherò tra poco.
    Comunque non è da sputarci su eh, tutt'altro!

    E comunque Mapi io sono bella testarda, se dico che una cosa la voglio fare la faccio e basta, non riesco a lasciar perdere...

    Ale ti direi che te ne faccio uno ma poi come te lo mando con un piccione viaggiatore:D?

    Mamma te invece fai prima, ti affacci alla finestra e te ne passo un pezzo...

    RispondiElimina
  9. Meraviglioso questo dolce, realizzato alla perfezione tanto che sembra di sentirne il profuma anche attraverso il pc. Complimenti per il vostro bellissimo blog, vi seguiamo, ciao da Simona e Claudia

    RispondiElimina
  10. Simona, Claudia che piacere avervi tra i nostri affezionatissimi 13 followers!!!! Ogni consiglio o critica è sempre ben accetto, speriamo di migliorarci ancora!
    Grazie Simonetta e Deborah

    RispondiElimina
  11. Complimenti, è venuto bellissimo!!
    E col cioccolato poi forse è anche meglio!!!
    Questo genere di dolci quì sono quelli che preferisco anch'io per colazione e la giornata non potrebbe cominciare meglio di così! :-DDD
    Deborah, grazie mille per aver replicato al volo una mia ricetta! :-DDD
    Un bacio e buona domenica :-)

    P.S.: Scusa il ritardo nel commentare ma ho potuto solo adesso ;-)

    RispondiElimina
  12. Nanni aspetto sempre con ansia le tue preparazioni perchè so che son golose e me ne innamoro subito! Ora poi che ho il blog stai tranquillo che le rifaccio subito in differita per chi non le avesse ancora viste:D
    Grazie per il commento.
    Un bacio anche a te:D e buonanotte!

    P.S.: scusa se ti rispondo a quest'ora ma ero a un compleanno e ho dovuto preparare un millefoglie per 70 persone....PANICO!

    RispondiElimina

gli impastatori dicono: